Il modo migliore per girare Milano? Semplice, il car sharing!
Per spostamenti veloci, comodi, economici e all’insegna del rispetto dell’ambiente non potreste trovare soluzione migliore.

Se siete scettici perché non ne avete ancora fatto utilizzo, vi ricordiamo che il car sharing (locuzione che inglese significa “condivisione dell’automobile”) è un servizio che vi consente di servirvi di un’automobile su prenotazione, pagando soltanto in ragione di quanto ne avete usufruito.
Se non sapete dove noleggiare, cercate i punti di car sharing a Milano con Ecosost, la nuova piattaforma dedicata all’ecosostenibilità.
Le auto del car sharing vengono prelevate in appositi parcheggi nei quali poi, una volta utilizzate, devono essere riportate.

Questo servizio viene promosso dalle politiche di mobilità sostenibile e ha la particolarità di soddisfare le esigenze di una mobilità con soluzioni flessibili rendendo quindi superfluo l’acquisto di un veicolo privato, soprattutto se si vive in zone ben attrezzate per il car sharing come Milano.download

Vietato confondere il car sharing con il car pooling: quest’ultimo modello prevede che più persone viaggiano insieme nella medesima auto, normalmente posseduta da uno dei viaggiatori, ma della quale vengono divise le spese di viaggio e di manutenzione.
Il car sharing, invece, somiglia più a un autonoleggio a ore con auto parcheggiate in vari punti della città.

Per il car sharing milanese potrete trovare diverse soluzioni, erogate da:

  •  Enjoy, che ha il pregio di avere i prezzi più bassi (mettendo a disposizione veicoli a benzina) e di offrire al cliente anche degli scooter
  • Car2go, che ha il suo punto di forza nei modelli improntati alla praticità, come le Smart, facilissime da parcheggiare e guidare in città
  • GuidaMi, ovvero i pionieri del car sharing a Milano targato Atm
  • E-vai, con le sue auto elettriche
  • Eq sharing, che presenta anch’esso veicoli funzionanti ad elettricità

Le ultime due opzioni, da preferire per rispetto dell’ambiente, hanno però una limitazione: le auto di E-vai hanno un’autonomia pari a 50 km, mentre quelle di Eq sharing possono essere ricaricate soltanto in determinati parcheggi, denominati isole digitali.
Se vi trovate in zone ben servite da queste infrastrutture, però, preferite le auto elettriche a quelle a carburante.

Interessante, poi, è l’offerta di GuidaMi, che vi permette di rottamare la vostra auto ottenendo un bonus di 600 euro per i vostri futuri viaggi in car sharing a Milano.

I cinque servizi di car sharing selezionati sono i più convenienti del milanese, ma si trovano anche altre società che presentano servizi di questo tipo.

Il car sharing, infatti, sta prendendo sempre più piede nel capoluogo lombardo e speriamo che anche altre città ne seguano l’esempio.

Lascia un commento